Prosegue l’iter per rendere più semplice la partecipazione degli stranieri alle Maratone italiane

Prosegue l’iter per rendere più semplice la partecipazione degli stranieri alle Maratone italiane

Una giornata importante, quella di Giovedì 9 Gennaio 2020, per le Maratone italiane e dunque anche per la nostra!

La Camera dei Deputati ha approvato la mozione che impegna il Governo a semplificare la presenza di stranieri nelle gare italiane: meno burocrazia per l’idoneità sanitaria.

Come riportato dal sito FIDAL, è stata approvata all’unanimità, come auspicato proprio dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera, la mozione parlamentare finalizzata a semplificare la presenza di atleti stranieri nelle maratone italiane e nelle altre gare “no-stadia” (corsa e marcia su strada, corsa campestre, corsa in montagna, ultramaratona, trail running e nordic walking).

Il testo presentato dal presidente onorario del Montecitorio Running Club Maurizio Lupi e sottoscritto da deputati di ogni schieramento politico (LEGGI) è stato approvato dall’Aula di Montecitorio con 413 voti a favore e nessun contrario, e ha ottenuto il parere favorevole del sottosegretario alla Salute Sandra Zampa.

Ora la palla passa al Governo che si impegna ad adottare iniziative normative che consentano agli atleti stranieri di potersi iscrivere alle manifestazioni che si svolgono sul territorio italiano basandosi sulle rispettive leggi di tutela sanitaria specifiche relative al proprio Paese di residenza, anziché presentando una certificazione medica agonistica rilasciata da un medico dello sport iscritto all’albo italiano.

Per tutte le info:
👉 http://bit.ly/36GcgwB

 

facebook
instagram
twitter
pinterest
youtube