fbpx

Pink RAnning, un lungo fiume rosa di oltre 2mila persone per dire NO alla violenza sulle donne

Pink RAnning, un lungo fiume rosa di oltre 2mila persone per dire NO alla violenza sulle donne

Emozioni forti, lacrime, urla di gioia e tanta voglia di non arrendersi ai molti episodi di violenza sulle donne che purtroppo la cronaca nera sta registrando ogni giorno. Pink RAnning doveva essere l’occasione per lanciare un messaggio forte e l’intera città si è dimostrata pronta con una partecipazione che è andata oltre ogni aspettativa con più di 2.000 iscritti che, vestiti con la t-shirt rosa dell’evento brandizzata Destauto e De Stefani, hanno letteralmente invaso la Darsena di Città nell’area antistante l’Autorità di Sistema Portuale. Alla partenza anche una folta rappresentanza delle pubbliche amministrazioni, con il via dato dal sindaco Michele de Pascale e dalla senatrice Michela Montevecchi.

Un grande successo di partecipazione e di coinvolgimento pubblico che ha richiamato tante persone, uomini e donne, famiglie, giovani, camminatori e runner uniti insieme per urlare un “NO” sempre più forte alla violenza, proprio come accaduto alla partenza della manifestazione, alzando al contempo il fiocco nero regalato da Linea Rosa a tutti gli iscritti.

Obiettivo centrato quindi da Ravenna Runners Club, che in questa maniera si prepara nel miglior modo possibile alla Hoka Maratona di Ravenna Città d’Arte in programma il prossimo 14 novembre, e da Linea Rosa ODV il centro antiviolenza che opera da 30 anni sul territorio romagnolo, nato ufficialmente proprio nel 1991 dalla volontà di un gruppo di volontarie determinate a combattere la violenza contro le donne.

Per raccontare una giornata così speciale è sufficiente pensare al grande fiume rosa composto dai partecipanti con la t-shirt rosa che hanno colorato per diverse ore tutta la zona della Darsena e l’area circostante. Un momento di aggregazione collettiva attuato nel pieno rispetto delle normative anti Covid per evidenziare ancora una volta anche come in un periodo di doverosa attenzione a tutti gli aspetti sanitari è possibile comunque proporre manifestazioni nelle quali incontrarsi, fare sport e affrontare temi delicati allo stesso tempo.

Una manifestazione resa possibile grazie anche a tutti coloro che hanno sostenuto la sua promozione ed organizzazione, dal Comune di Ravenna alla Regione Emilia-Romagna, dall’Autorità di sistema Portuale di Ravenna fino ai main sponsor Destauto e De Stefani Spa, e ancora Axon, Banca Generali Private, Lierac, Famila, Consar, Granfrutta Zani. Da non dimenticare i media partner Radio Bruno e Publimedia, oltre ai partner Singita, Soul Club, Serigrafia Silvani, Idrogas, Rossella Baldetti Impianti di sicurezza e Akamì La Fornarina. Un ringraziamento infine a collaboratori e volontari, dalla Podistica Alfonsine alla Fiab e ancora Advs, Pro Loco di Punta Marina Terme e Avis Ravenna.

Ravenna, 26 Settembre 2021

Ufficio Stampa Ravenna Runners Club

 

facebook
instagram
twitter
pinterest
youtube