CORRENDO SENZA FRONTIERE – TUTTI INSIEME

CORRENDO SENZA FRONTIERE - TUTTI INSIEMEGIORNO: domenica 8 novembre 2020

DISTANZA: circa 3 km – manifestazione ludico motoria

LOCATION PARTENZA: Porta Serrata – Via di Roma, 268 (Ritrovo ore 8.30)

PARCHEGGIO: Piazzale Antico Lazzaretto – Via Monsignore F. Lanzoni (zona Viale Luigi Cilla)

ORARIO PARTENZA: 9.00 circa

ARRIVO: Via di Roma – Zona Loggetta Lombardesca – Mar

ORARIO DI ARRIVO PREVISTO: Tra le 10:00 e le 10:25 circa

SERVIZI IN LOCO: Non sono previsti ristori lungo il percorso, ristoro dopo l’arrivo.

QUOTA DI ISCRIZIONE: € 15,00 (con maglietta e medaglia in mosaico), uguale per atleti e accompagnatori

MODALITA’ DI ISCRIZIONE: Presso la segreteria CSI Ravenna – 0544 31371 – info@csiravenna.it (iscrizioni di gruppi numerosi possono essere preventivamente raccolte presso il Centro di appartenenza)

DATA TERMINE PER LE ISCRIZIONI: 30/10/2020

RACE KIT: Ritirati in blocco in unica consegna, poi consegnati ai referenti dei gruppi / accompagnatori il giorno stesso della manifestazione (o nei giorni precedenti).

SCARICA LA SCHEDA ISCRIZIONE CORRENDO SENZA FRONTIERE

 

***********************************************************************************

«CORRENDO SENZA FRONTIERE», ALLA MARATONA DI RAVENNA LA DISABILITÀ SCENDE IN STRADA

La «Maratona di Ravenna Città d’Arte» 2020, con la quale si celebrerà la 22esima edizione dell’evento, sarà un appuntamento aperto davvero a tutti, senza alcuna distinzione.

E con questo obiettivo verrà lanciata anche l’iniziativa «Correndo senza Frontiere – Tutti Insieme», nata per aprire le porte della Maratona anche a tutte le persone con disabilità che non hanno la preparazione atletica e la possibilità di compiere le frazioni già previste.

Il progetto nasce all’interno del «Coordinamento per l’attività motoria e sportiva adattata alla persona con disabilità intellettiva» creato nel 2016 dal CSI di Ravenna e dalla Cooperativa Sociale “La Pieve” ed è da considerarsi una sorta di spin-off della manifestazione «Giocando senza frontiere», un meeting rivolto ad atleti con disabilità e dedicato alla promozione dell’inclusione sociale attraverso gare di atletica e tornei di sport, organizzato dal 2015 con il coinvolgimento di Cooperative Sociali e  società sportive del territorio.

All’insegna dello slogan «lo sport è per tutti», verrà predisposto un breve tragitto che porterà gli atleti disabili, ed i loro accompagnatori, a percorrere circa 3 km del percorso della Maratona nel centro storico, fra i monumenti più belli della città, sino ad arrivare al traguardo di Via di Roma prima del sopraggiungere dei runner delle diverse distanze proposte dalla collaudata organizzazione dell’evento.

A «Correndo senza Frontiere – Tutti Insieme» sono ammessi tutti coloro che risultano in grado di completare il breve percorso in un tempo massimo di 60 minuti, partendo dalla zona di Porta Serrata ed evitando così le difficoltà che poteva creare la gioiosa, ma caotica, partenza in gruppo. L’arrivo invece sarà proprio in Via di Roma nella comune cornice della manifestazione regalando la gioia del traguardo, magari a braccia alzate, a tutti i partecipanti.

Ogni atleta avrà un accompagnatore riconoscibile da un segno identificativo, un volto noto che lo supporterà e lo guiderà durante la corsa. Al momento dell’iscrizione sarà comunque necessario precisare le difficoltà di ogni singolo atleta in modo da consentire una migliore organizzazione.

Il percorso potrà essere affrontato di corsa oppure camminando, con la possibilità di fermarsi per rifiatare, se necessario, a lato della strada.

Le carrozzine, e le persone adibite a spingerle, avranno l’obbligo, escluso il momento della partenza quando partiranno in fondo al gruppo, di percorrere il tragitto in fila affiancandosi solo nel momento di un eventuale sorpasso.

Una vera e propria gara dunque, riservata alle persone disabili, le quali, in una giornata di festa per tutta Ravenna, troveranno il loro spazio e potranno ritagliarsi un momento di gioia tagliando a braccia alzate il prestigioso ed ambito traguardo della «Maratona di Ravenna Città d’Arte».

 

INFORMAZIONI TECNICO/LOGISTICHE

  • Sono ammessi tutti gli atleti con disabilità che riusciranno a percorrere il percorso di circa 3km in massimo 60 minuti.
  • Il percorso è di circa 3km, relativamente breve in confronto delle altre frazioni, ma è consigliato – anzi è auspicata – una preparazione adeguata.
  • Il Coordinamento può consigliare momenti di attività fisica preparatoria.
  • La gara potrà essere svolta di corsa oppure camminando, qualora fosse necessario è possibile fermarsi a lato del percorso.
  • È necessario dichiarare in fase di iscrizione sia il tempo stimato, sia le difficoltà dell’atleta
  • I tempi di arrivo sono stati concordati con l’Organizzazione per motivi logistici, al fine di poter arrivare al traguardo dopo la partenza delle altre gare.

Accompagnatori

  • Ogni atleta dovrà avere durante il percorso un accompagnatore da lui conosciuto che lo supporti e lo guidi durante la corsa. Questi sarà supportato dall’organizzazione e sarà informato di tutte condizioni della manifestazione.
  • Si consiglia di avere un accompagnatore almeno ogni tre atleti, ma ognuno potrà decidere differentemente (in fase di iscrizione andrà dichiarato l’elenco degli atleti e degli accompagnatori).
  • È obbligatorio che all’iscrizione venga indicato per ogni atleta l’accompagnatore responsabile: questi avrà un segno specifico di riconoscimento fornito dall’organizzazione.
  • Ogni accompagnatore dovrà supervisionare l’atleta o gli atleti di cui è responsabile rimanendo ad una distanza di pochi metri.

Percorso

  • Il percorso è segnalato e condivide quello della Maratona.
  • Si è scelto di svolgere la partenza in un luogo differente per dare la possibilità a tutti di poter partecipare evitando le difficoltà che potevano creare la gioiosa ma caotica partenza in gruppo.
  • L’arrivo invece sarà in via di Roma nella comune cornice della manifestazione dando la gioia del traguardo, magari a braccia alzate, a tutti i partecipanti.
  • All’arrivo tutti gli atleti con disabilità e gli accompagnatori dovranno recarsi fuori dal percorso dietro al palco per poter organizzare una premiazione di gruppo.
  • Le medaglie verranno consegnate all’arrivo, dopo aver tagliato al traguardo.
  • È possibile aderire all’iniziativa anche percorrendo le distanze delle altre gare: in ogni caso valgono le stesse norme di comportamento qui indicate. Per le gare competitive (mezza maratona, maratona) occorre essere in regola con i tesseramenti in base alle convenzioni FIDAL / Runner Card.

Partecipanti in carrozzina

  • Le carrozzine e gli spingitori hanno l’obbligo, escluso in partenza in cui per praticità partiranno in fondo al gruppo, di percorrere il tragitto in fila escluso il momento di un eventuale sorpasso.
  • Si consiglia agli spingitori di fare attenzione agli eventuali ostacoli che possono essere sul manto stradale.
  • Ogni carrozzina potrà avere un massimo di 3 spingitori che durante la gara non dovranno essere di ostacolo agli altri atleti. Una carrozzina potrà avere un singolo spingitore attivo.
  • Non sarà fornita assistenza meccanica ed ogni concorrente dovrà avere un supporto personale.
  • Devono essere rispettate tutte le norme di sicurezza per il transito delle carrozzine nel percorso nel centro cittadino.

Norme di comportamento

  • È vietato contrapporsi agli altri partecipanti.
  • Durante la gara sarà necessario non occupare tutto il tratto stradale e si rende necessario che gli atleti percorrano il percorso a coppie – anche tenendosi per mano si potrà essere al massimo in due – per evitare di rendere scorrevole il tratto di gara per gli atleti che partecipano alle gare competitive.
  • Tutti gli atleti e gli accompagnatori hanno, quindi, il dovere di lasciare scorrere gli atleti delle altre frazioni che competono alla Maratona.
facebook
instagram
twitter
pinterest
youtube